ACCESSO REGIONALE DEI NUOVI FARMACI ONCOLOGICI: L’ESEMPIO DI QUATTRO REGIONI

Speciale ISPOR 2015

Farmaci oncologici valutati e tempo di accesso in quattro regioni italiane.

Farmaci oncologici valutati e tempo di accesso in quattro regioni italiane.

In Italia, oltre al processo nazionale di approvazione e rimborso dei farmaci, i prontuari terapeutici regionali (PTR) e locali rappresentano un sistema ulteriore di gestione e controllo della spesa da parte dei sistemi sanitari regionali.

Attualmente quindici regioni e la provincia autonoma di Trento hanno adottato PTR.

I tempi medi di inserimento nei PTR variano molto da regione a regione.

È stata condotta una rilevazione nelle regioni con PTR, al fine di valutare l’inserimento dei farmaci oncologici all’interno dei prontuari e le relative tempistiche. Sono stati considerati i 6 nuovi farmaci oncologici rimborsati da AIFA nel 2014, escludendo i 3 farmaci che, rispondendo al requisito di innovatività terapeutica, bypassano la procedura di valutazione a livello regionale e che infatti risultano essere presenti nei PTR di tutte le Regioni.

Delle quattro regioni prese ad esempio (Piemonte, Emilia Romagna, Lazio e Sardegna) solo Piemonte ed Emilia Romagna hanno valutato tutti i sei farmaci oncologici ammessi alla rimborsabilità da Aifa nel 2014 con tempi che vanno dai tre mesi in Piemonte ai cinque dell’Emilia Romagna.

Lazio e Sardegna hanno valutato solo uno dei sei farmaci con tempi di accesso rispettivamente di circa 2,5 mesi e sei mesi.

LEGGI IL REPORT INTEGRALE

Leggi il documento integrale

Aggiornamento 11/2015

linkedin twitter email